bagel di Gerusalemme
Simply

Bagel di Gerusalemme

I bagel di Gerusalemme, oltre ad essere incredibilmente belli da vedere, con tutti quei semini, sono buonissimi! Semplicissimi da fare, anche perchè a differenza di quello classico, il bagel di Gerusalemme non va bollito, ma si cuoce direttamente in forno. Ci vuole giusto un passaggio veloce in acqua fredda per far attaccare i semi di sesamo.

All’inizio, durante la preparazione, sembrano un pò strani questi taralloni giganti. Ma una volta sfornati, il profumo è irresistibile. Soffici all’interno, nonostante le apparenze, un pò croccanti fuori con quel sapore tostato di semi di sesamo. Che ritroverete per giorni per tutta la casa! Preparati per una serata tra amici, si sono rivelati un successo! Con salumi e formaggi, il mio black hummus e del semplice olio piccante.

I bagel di Gerusalemme sono una scoperta, fatta grazie al gruppo Re-Cake, di cui faccio parte da pochissimo. Si mantengono soffici per qualche giorno, ma si possono congelare singolarmente. In questo modo, quando ne avrete voglia, si scongelano subito, due minuti in forni, e sono pronti da gustare.

bagel di Gerusalemme

cosa serve:

per l’impasto:

  • 500  farina 00
  •  cucchiai zucchero
  •  cucchiaini sale
  • 375 ml  latte tiepido
  • 7  lievito di birra secco
  •  cucchiaino lievito per dolci
  • Olio extravergine di oliva

per la copertura:

  • 90-100  semi di sesamo
  • Acqua

come si fa:

Mettiamo la farina, lo zucchero, il sale, il latte, il lievito di birra e quello per dolci nella ciotola della planetaria (o in una ciotola capiente, se lavorate a mano). Impastiamo il tutto a media velocità per un paio di minuti, finché l’impasto non formerà una palla. Ungiamo la superficie dell’impasto con poco olio, copriamo la ciotola con un canovaccio e facciamo lievitare fino al raddoppio, per circa un’ora.
Dopo un’ora, quando l’impasto sarà raddoppiato, capovolgiamolo su una superficie leggermente infarinata. Dividiamo l’impasto in sei parti uguali, formando delle palline. Affondiamo il pollice al centro della pallina e spingiamo per creare un foro. Allunghiamo l’impasto verso l’esterno fino a creare un ovale di circa 15cm di lunghezza, usando le dita per tirare l’impasto per allargare il foro. Procediamo allo stesso modo con gli altri pezzi di impasto e facciamo riposare i bagel formati per 15 minuti.

Preriscaldate il forno a 190ºC, rivestiamo due teglie dai bordi bassi con carta forno. Prendiamo i bagel e passateli velocemente nell’acqua e poi nel sesamo, ricoprendoli. Sistemiamo i bagel nelle teglie, allargando per bene il foro centrale, per evitare che in cottura si richiudano. Facciamo riposare per altri 10 minuti.

Trascorso il riposo, cuociamo i bagel di Gerusalemme in forno caldo per circa 15-18 minuti, o comunque finchè sono dorati, ruotando le teglie ogni tanto affinché cuociano uniformemente. Sfornate i bagel e fateli intiepidire prima di mangiarli.

bagel di Gerusalemme

Questa ricetta è la Re-cake di novembre:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *