falafel di piselli
Savory

Falafel di piselli freschi

I falafel di piselli sono semplicemente una bontà assoluta. In verità, secondo me i falafel sono buoni a prescindere. Non si può negare quanto possano essere buone delle polpette di legumi, considerando anche che vengono fritte! Anche se gli originali falafel sono di ceci, si possono preparare anche con gli altri legumi, secondo i propri gusti. Inoltre le ricette sono davvero veloci, perché prevedono l’utilizzo dei legumi non cotti, previo un lungo ammollo partendo dai secchi.

E’ stata questa particolarità che mi ha fatto venire in mente di provare i falafel di piselli freschi, senza cuocerli. I piselli mi piacciono davvero molto, sono i miei legumi preferiti. Forse per il loro colore, ho una grande passione per il verde. Mi sono sempre chiesta il perché di questa mia fissazione per questo colore. Sulla mia tavola c’è sempre qualcosa di verde, dalle erbe aromatiche, all’insalata, o una semplice mela. Fatto è che se dovesse mancare, mi sembra un pasto incompleto.

In tarda primavera possiamo preparare i falafel di piselli con quelli freschi, usando i baccelli in altre ricette. Nelle altre stagioni possiamo usare i piselli secchi, di solito in vendita decorticati e spezzati. La raccomandazione è di tenerli in ammollo almeno 12 ore, cambiando l’acqua un paio di volte. Ovviamente cambia la consistenza, ma basta regolarla con della farina di ceci, o di altro legume che avete in casa, oppure del comune pangrattato. I falafel di piselli si possono cuocere in forno, ma io preferisco friggerli. Quando ci vuole, ci vuole!

falafel di piselli

cosa serve:

per i falafel:

  • 400 g di piselli freschi
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo
  • 2 cucchiai di prezzemolo
  • 1 peperoncino piccolo (facoltativo)
  • una presa di sale
  • semi di sesamo e/o pangrattato per guarnire (facoltativo)
  • olio per friggere

per la salsa:

  • 200 g circa di yogurt bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cetriolo
  • sale, olio evo

come si fa:

Mettiamo tutti gli ingredienti nel bicchiere del tritatutto. Lavoriamo gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza asciutta ma morbida. Ci possiamo aiutare con un pò di olio, se serve, oppure della farina di ceci (o altro addensante). Facciamo riposare l’impasto in frigo per circa 30 minuti.

Nel frattempo possiamo preparare la salsa. Puliamo e tritiamo lo spicchio di aglio. Tritiamo con un coltello il cetriolo con tutta la buccia (laviamolo bene!) dopo aver eliminato i semi. Uniamo tutto allo yogurt, regolando di sale, pepe e olio. Teniamo in frigo fino al momento di servire.

Ripreso il composto, formiamo delle polpette schiacciate. Intanto facciamo scaldare l’olio in un’ampia casseruola. Passiamo i falafel di piselli nei semi di sesamo, oppure nel pangrattato, e friggiamoli nell’olio caldo, rigirandoli a metà cottura. Possiamo anche friggerli al naturale, senza guarnizione.

Preleviamoli con una schiumarola quando sono pronti e mettiamoli su un piatto con carta da cucina, per assorbire l’olio in eccesso. Serviamo i falafel di piselli con la salsa di yogurt preparata.

falafel di piselli

Tips: Se volete altri spunti e suggerimenti su come servire i falafel di piselli, sul blog trovate altre idee di dip&salse, provatele tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *